Connettiti con
app android lemontube
la bambina delle limonate

MAGAZINE ONE

La bambina delle limonate

Vende limonate per la guarigione del suo fratellino

Ormai la piccola Na’ama di Toronto (Canada) è diventata la più famosa venditrice di limonate in tutto il mondo. Quando seppe del suo fratellino ammalato della sindrome di Angelman, pensò di mettete un banchetto fuori casa sua e raccogliere soldi per poterlo curare, vendendo limonate e muffin. A fianco al banchetto vediamo uno striscione con scritto:  “Questa limonata servirà a trovare una cura per un piccolo angelo”. La gente si è commossa per tale gesto, un gesto soprattutto realizzato da una bambina di 5 anni che ama tantissimo suo fratello. Ogni limonata e muffin lo vende a 50 centesimi di dollari, e finora ha raccolto la bellezza di 25 mila dollari. 

la bambina delle limonate

Una coppia californiana, è rimasta stupita dal gesto così profondo e ha donato 20 mila dollari per promuovere la ricerca a suo nome. Il padre racconta che la piccola Na’ama voleva fare qualcosa, diceva sempre che non se ne sarebbe stata con le mani in mano. Anche in  precedenza la piccola aveva venduto limonate ma solo per divertimento, come del resto parecchie bambine fanno in quelle zone, e proprio in virtù di questo pensò: “perchè non venderle seriamente per la guarigione del mio fratellino?”

Tutti i soldi raccolti saranno donati alla Foundation for Angelman Syndrome Therapeutics, che mira a trovare una cura per questo disordine del neuro-sviluppo caratterizzato da ritardi nella crescita, difficoltà di linguaggio e frequenti attacchi di tremori.

Continue Reading
Potrebbe piacerti anche ...

Siamo un gruppo di ragazzi appassionati per il mondo web in generale, dando una piccola priorità al mondo delle serie tv e del cinema. Amiamo moltissimo poi la tecnologia, e ovviamente siamo buon gustai, quindi ogni tanto in questo nostro blog magazine parleremo di qualche ricetta succulenta. Il nostro è un blog free, non siamo giornalisti ma amiamo tanto scrivere e condividere le nostre conoscenze.

Clicca per commentare

E tu cosa ne pensi?

Per saperne di più MAGAZINE ONE

Seguici

Abbonati Gratis

Top 5 Articoli del mese

Autori

Vai su