Connettiti con
app android lemontube
matrimonio tra gay giusto o sbagliato?

RIFLESSI

Matrimonio tra coppie gay cosa pensiamo veramente

Matrimonio tra coppie gay è giusto o no?

Matrimonio coppie gay, suona davvero male, la parola matrimonio vuol dire tanto, vuol dire tutto. All’amore non si comanda, amare non è mai sbagliato, e chi siamo noi per giudicare una persona? Tantomeno possiamo dire chi amare. Ogni individuo è libero di scegliere, è libero di indirizzare i propri sentimenti verso qualsiasi persona. Una coppia gay può amarsi, non stiamo a giudicare se il loro è un amore vero o un amore perverso, ripeto nessuno è in grado di poter puntare il dito.

Ma un matrimonio, vuol dire coinvolgere una terza persona in quell’amore che non rientra di certo nella sua naturalezza. Per essere ancora più precisi, coinvolgiamo un bambino, e su questo bisogna davvero pensarci bene. La figura materna non può essere sostituita in alcun modo da un uomo, nè tanto meno, la figura paterna, sostituita da una donna.

Alcuni hanno sostenuto questo pensiero:

” Non è meglio che siano figli di coppie gay, anzichè chiusi in un orfanotrofio?”

Assolutamente no! Un bambino non crescerà mai normalmente, se cresciuto in un ambito familiare senza un padre e una madre. Ciò che spinge l’adozione di un bambino in un contesto del genere diventa puro egoismo. La figura paterna e materna non sono messe a caso, ognuno ha un ruolo naturale ben preciso e non può assolutamente essere sostituito. Rispondo quindi:

” Meglio un bambino che cresce in un orfanotrofio con la speranza che un giorno sarà adottato da una coppia naturale, anzichè un bambino adottato da una coppia gay”

Pensateci bene cari amici, come potete capire non disapprovo il vostro amore ma un matrimonio coppie gay, si! Noi siamo fatti per amare e per amore, e come ho già detto siamo liberi di provare dei sentimenti anche verso lo stesso sesso, ma mentre un bambino in una coppia formata tra uomo e donna, nasce da un gesto d’amore, quello tra due individui dello stesso sesso, nasce da puro egoismo di sentirsi coppia effettiva. Come vedete, le differenze sono davvero tante.

Un bambino cresciuto da una coppia gay, riceverà dei forti traumi, si chiederà come mai non ha una vera mamma oppure, come mai non ha un vero padre. Sarà oggetto di bullismo, e proverà il desiderio di scoprire cosa si provi ad amare una vera mamma o un vero papà, ma a quel punto dovrà rassegnarsi a non saperlo mai. Ma una cosa è certa; una volta cresciuto, si metterà alla ricerca dei veri genitori, e quando questo accadrà, cari amici, soffrirete davvero tanto.

La differenza invece di un bambino adottato da una coppia normale è:

Anche in questo caso una volta cresciuto cercherà i suoi genitori, ma non proverà mai il rammarico di cosa vuol dire amare una vera madre e un vero padre. Non soffrirà il bullismo, non si sentirà un diverso.

Se volete amarvi, amatevi, ma non coinvolgete i bambini, il matrimonio non è una carta, ma vuol dire creare una famiglia nata dal frutto dell’amore, non affittando l’utero di una donna. Un matrimonio coppie gay, credo sia il fallimento del vostro stesso amore che si trasforma in un gesto egoista.

Siamo un gruppo di ragazzi appassionati per il mondo web in generale, dando una piccola priorità al mondo delle serie tv e del cinema. Amiamo moltissimo poi la tecnologia, e ovviamente siamo buon gustai, quindi ogni tanto in questo nostro blog magazine parleremo di qualche ricetta succulenta. Il nostro è un blog free, non siamo giornalisti ma amiamo tanto scrivere e condividere le nostre conoscenze.

Per saperne di più RIFLESSI

Seguici

Abbonati Gratis

Unisciti a 17.311 altri iscritti

Top 5 Articoli del mese

Autori

Vai su