Connettiti con
app android lemontube
Ecco come pulire le macchie persistenti

fai da te donna

Ecco come pulire le macchie persistenti

Vi state ammazzando per delle macchie?

Ma no, non esagerate, a tutto c’è rimedio, o quasi!

Non c’è niente di più frustrante che scoprire delle macchie persistenti sulle camicie o vestiti, specie se sono costosi. Vi è piaciuto la cena al ristorante? Far giocare i vostri bambini sull’erba? La cosa che viene subito in mente quando andiamo in panico, è usare detersivi corrosivi, prodotti chimici eco-ostili, e tante altre cose che non fanno che peggiorare il tessuto.

Forse non sapete che ci sono tecniche di pulizia che possiamo applicare anche noi, senza dover mandare tutto in lavanderia. Per definizione, la rimozione delle macchie si riferisce al processo di eliminazione di un punto o segno lasciato da una certa sostanza su una superficie come il tessuto.

Ecco ciò che è necessario:

  • Alcool
  • Pulitore arancia concentrato
  • Il carbonato di sodio decaidrato (soda)
  • Olio di eucalipto
  • Una bottiglia di vino bianco a buon mercato
  • Amido di mais
  • Aceto di vino bianco
  • Sale da tavola

Vediamo come usarli:

su macchie di grasso

Quando si tratta di olio, la chiave è quella di assorbire subito. Cospargere un po ‘di amido di mais o sale su un tovagliolo di carta, e quindi applicare sulla macchia. Una volta che ha assorbito il più possibile, introdurre l’indumento nella lavatrice e lavarlo normalmente.

Macchie di vino rosso

Sulle macchie di vino rosso, si procede allo stesso modo di delle macchie di grasso. Dal momento che queste sostanze hanno la tendenza ad assorbire umidità, sarà ancora più semplice rimuovere il vino ancora umido. Terminate tamponando la superficie con acqua calda.

Macchie d’inchiostro

Le macchie d’inchiostro sono quelle più testarde, bisogna quindi procedere in questo modo: Per rimuovere le tracce di inchiostro dai tessuti la regola principale è agire con la massima rapidità ed evitare che la macchia secchi rendendo più difficile la pulizia. Quando la macchia è fresca, infatti, la prima cosa da fare è assorbirla con del borotalco o con del sale fino e, dopo circa un minuto, spazzolare con delicatezza la parte trattata. Questa operazione non eliminerà la macchia di inchiostro ma ci aiuterà a rimuovere il residuo intrappolato nelle fibre dei tessuti.

Macchie di sangue

La regola generale per affrontare una macchia di sangue, è quella di evitare di usare l’acqua calda, perché questa peggiorerà la situazione, fissando il sangue nelle fibre del tessuto. Quindi, usate solo e soltanto acqua fredda e vari metodi che cambiano a seconda del tessuto che abbiamo davanti. Versate dell’acqua ossigenata sulla parte macchiata: un po’ del sangue scivolerà via subito, ma lasciate agire per almeno un’ora. Poi sciacquate con acqua corrente fresca e, se necessario, aiutatevi con un po’ di sapone di Marsiglia per eliminare l’alone.

Macchie di erba

Diluire aceto di vino bianco con acqua calda in una tazza, e poi strofinare alcune gocce di olio di eucalipto sulla macchia scrupolosamente. Immergere il tessuto nell’aceto diluito. Lasciate in ammollo per un’ora e risciacquate tutto con acqua fredda.

Esperta in questioni di coppie. Esperta in cure naturali e cose da donna. Insomma sono una grande appassionata del mondo femminile. Non si direbbe vero? A parte gli scherzi, credo che la donna debba avere il suo valore perchè non è di meno dell'uomo.

Per saperne di più fai da te donna

Seguici

Abbonati Gratis

Unisciti a 17.310 altri iscritti

Top 5 Articoli del mese

Autori

Vai su