Connettiti con
come preparare il cocktail angelo azzurro

BEVANDE

Cocktail angelo azzurro fatto in casa

Cocktail angelo azzurro fatto in casa

L’angelo azzurro il cocktail più ricercato ma che non riusciamo mai a trovare….

La fascia di età che richiede il cocktail angelo azzurro, è senz’altro composta da giovani dai 20 ai 30, subito dopo è seguita dalla fascia 35/40. Insomma è uno di quei cocktail moto ricercati eppure pochissimi pub e barman lo preparano, perchè?

La realtà è che molti ancora non conoscono bene la sua composizione e quindi preferiscono rispondere: ” no mi spiace non lo facciamo ma esiste un altro cocktail molto più buono….ecc ecc”

Ma vediamo un pò perchè viene denominato angelo azzurro:

Molti sostengono che sia un omaggio a Marlene Dietrich, mentre altri dicono che il nome angelo azzurro è dato dalla sua alta composizione alcolica tanto da dare l’impressione di fluttuare dopo averlo bevuto. Insomma sicuramente è un nome tipico e lo rispecchia a pieno, questo buonissimo cocktail è a base di gin e a volte in alcuni casi di limoncello…..

Ecco gli ingredienti e il numero esatto di misurini che molti ancora non conoscono:

– Sei di gin 

 

– Tre misurini di cointreau

 

– Uno di Blue Curaçao

 

 

Strumenti essenziali per la preparazione dei cocktail:

Coppe triangolari

Leonardo 35236, Daily, Set 6 Calici da cocktail, 260 ml

– Shaker

SET COCKTAIL 5 PEZZI SHAKER MOLLA PASSINO ACCIAIO INOX

Preparazione

La coppetta deve essere fredda. Prima di shakerare e versare quindi gli ingredienti, non dimenticate di mettere i 4 cubetti di ghiaccio.

Prendere sei misurini,( tipici per la preparazione dei cocktail) di gin, si raccomanda di seguire l’ordine degli ingredienti da versare, poi tre di Cointreau e infine uno di blue curacao, tutti questi elementi devono essere miscelati nella parte metallica dello shaker.

shakerare il tutto in modo veloce e per almeno due minuti. Prima di versarlo nelle coppette, assicuriamoci di scolare il ghiaccio che avevamo messo nello shaker. Ora possiamo servirlo. Ricordiamo di mettere dei cubetti anche nelle coppe, giusto per mantenerle fredde, ma prima di versare l’angelo azzurro, eliminiamoli per non avere poi un risultato troppo acquoso e quindi diluito, col rischio di renderlo insapore.

Raccomandiamo di non bere più di un cocktail angelo azzurro, in quanto potrebbe recare danni.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Siamo un gruppo di ragazzi appassionati per il mondo web in generale, dando una piccola priorità al mondo delle serie tv e del cinema. Amiamo moltissimo poi la tecnologia, e ovviamente siamo buon gustai, quindi ogni tanto in questo nostro blog magazine parleremo di qualche ricetta succulenta. Il nostro è un blog free, non siamo giornalisti ma amiamo tanto scrivere e condividere le nostre conoscenze.

Clicca per commentare

E tu cosa ne pensi?

Per saperne di più BEVANDE

Seguici

Scarica l’app ufficiale di lemontube

Abbonati Gratis

Unisciti a 17.312 altri iscritti

Top 5 Articoli del mese

Autori

Vai su