Connettiti con
polizza sanitaria

MAGAZINE SALUTE

Polizza sanitaria: tutto quello che c’è da sapere per essere tutelati

Polizza sanitaria: tutto quello che c’è da sapere per essere tutelati

Il mondo assicurativo è vario e spesso sconosciuto ai più che, con un po’ di nozioni, potrebbero avvantaggiarsi di polizze delle quali ignoravano l’esistenza. E’ questo il caso dell’assicurazione malattia, che andremo di seguito ad analizzare nello specifico. Si parla di malattia quando ci si trova dinanzi a un’alterazione dello stato di salute dell’utente contraente l’assicurazione. Quest’alterazione non deve però in alcun modo dipendere da un infortunio. Occorre sottolineare quest’ultimo passaggio, data l’esistenza di una polizza specifica per l’infortunistica, che ha tutt’altra definizione. Se per quanto riguarda l’infortunio, la causa dev’essere esterna al corpo, in caso di malattia è l’opposto. Il tutto deve avere inizio all’interno dello stesso organismo, che subisce un’alterazione.

Proviamo però a vedere nello specifico cosa copra questo tipo di assicurazione. Dobbiamo prima di tutto ricordare che le assicurazioni sanitarie prevedono diverse coperture. Partiamo dal massimale. Con questo concetto si fa riferimento all’importo massimo che eventualmente l’assicurazione è disposta a versare in caso di malattia. Si tratta di qualcosa che avrà di certo la propria importanza in caso di gravi malattie, che potrebbero richiedere interventi specialistici all’estero. La compagnia, in determinati casi, potrebbe arrivare a coprire soltanto una parte della spesa totale. E’ bene dunque informarsi al momento della firma del contratto, così da evitare spiacevoli sorprese nel momento del bisogno. A seconda del contratto e dell’agenzia in questione, è possibile partire da massimali di 50mila euro, fino a quelli cosiddetti infiniti.

polizza sanitaria

E’ possibile coprire con quest’assicurazione un solo individuo o un’intera famiglia. In quest’ultimo caso il massimale dovrà intendersi per l’intero nucleo. Per essere chiari, non va inteso un massimale per ogni singolo membro della famiglia. L’assicurazione tenterà ovviamente di capire fin da subito se convenga o meno stipulare la polizza, ovvero se ci sia un rischio fin troppo palese di copertura economica. Per questo motivo occorre compilare un questionario sanitario prima di poter firmare, così da consentire loro di valutare il rischio corso. Si potrà in questo caso ricevere una risposta positiva, una negativa o una positiva ma con delle restrizioni. In questo caso andranno poi ben analizzate le appendici inserite nel contratto proposto.

Se la polizza infortuni esclude del tutto le malattie dal novero degli eventi assicurabili, lo stesso non si può dire per la polizza malattia. Questa fa riferimento agli infortuni, anche se, ovviamente, non ne saranno presi in considerazione tutti i tipi.

Per quanto riguarda il pagamento previsto per l’utente, ne esistono di due tipologie. Si va dal rimborso spese all’indennità. Nel primo caso si avrà diritto al pagamento delle spese operatorie e di degenza, in Italia o all’estero. E’ possibile ottenere un risarcimento in caso di intervento che non preveda ricovero o in caso di ricovero che non preveda intervento. Risulta impossibile però ottenere il becco di un quattrino se nessuna delle due ipotesi si realizza. E’ possibile però aggiungere determinate clausole specifiche, ovviamente prima della stipula del contratto che, se accettate dalla compagnia, potranno offrire un numero maggiore di eventualità rimborsabili. Si va dalle spese mediche specialistiche all’aborto, naturale o terapeutico, dalle spese dentarie a quelle oculistiche, passando per la diaria sostitutiva.

Questo tipo di polizza ha una copertura in tutto il mondo. Non sarà dunque l’area geografica o il tipo di clinica a rappresentare una limitazione in fatto di pagamento del premio. Occorre precisare che, in caso di malattie che prevedano un intervento, sarà quasi impossibile ottenere una copertura assicurativa. Il rischio sarebbe fin troppo grave per la compagnia. Una polizza del genere, come nel sistema americano, prevede una certa tempistica. In caso poi si eviti di indicare una determinata patologia, il rischio di causa legale, che aumenterebbe dunque l’esborso totale per la famiglia, sarebbe del 100%.

Siamo un gruppo di ragazzi appassionati per il mondo web in generale, dando una piccola priorità al mondo delle serie tv e del cinema. Amiamo moltissimo poi la tecnologia, e ovviamente siamo buon gustai, quindi ogni tanto in questo nostro blog magazine parleremo di qualche ricetta succulenta. Il nostro è un blog free, non siamo giornalisti ma amiamo tanto scrivere e condividere le nostre conoscenze.

Per saperne di più MAGAZINE SALUTE

Seguici

Scarica l’app ufficiale di lemontube

Abbonati Gratis

Unisciti a 17.311 altri iscritti

Top 5 Articoli del mese

Autori

Vai su