Connettiti con

Prossimamente al cinema

DAL 30 GENNAIO 2014

Belle & Sebastien

Visivamente magnetico e narrativamente ricco di nuove implicazioni

Un film di Nicolas Vanier. Con Félix BossuetTchéky KaryoMargaux ChâtelierDimitri StorogeMedhi El Glaoui.

continua»

GenereAvventura, Ratings: Kids, produzione Francia, 2013. Durata 98 minuti circa.
Da giovedì 30 gennaio al cinema.Durante la seconda guerra mondiale, nel villaggio alpino del piccolo Sébastien si scatena una caccia alla bestia pericolosa ritenuta responsabile delle stragi di pecore. Uomini armati di fucile, tra cui lo stesso César, che fa da nonno a Sébastien, sembrano non pensare ad altro che a volerla catturare e sopprimere. Ma il bambino ha conosciuto la bestia da vicino, sa che non ha ucciso lei le pecore e che si tratta solo di un dolcissimo Pastore dei Pirenei, in fuga da un padrone violento. Riuscirà il piccolo Sebastien a mettere in salvo la sua nuova amica, la gigantesca Belle?

[divider]

Hercules - La leggenda ha inizio

Hercules – La leggenda ha inizio

Una nuova avventura per il forzuto Ercole

Un film di Renny Harlin. Con Kellan LutzScott AdkinsLiam McIntyreLiam GarriganRoxanne McKee.

continua»

Genere Azione, Ratings: Kids+13, produzione USA, 2014. Durata 90 minuti circa.
Da giovedì 30 gennaio al cinema.Siamo nella Grecia dei miti, delle leggende, degli eroi. La regina Alcmene cede alle avances di Zeus per avere un figlio in grado di sovvertire il regime tirannico del re Amphitryon, suo marito, e riportare così la pace in una terra ormai vessata dalle troppe guerre. Hercules, il principe semidio, non ha però alcuna conoscenza dei suoi natali divini o di quello che sarà il suo destino. Il suo unico desiderio è avere l’amore della bellissima Hebe, principessa di Creta, che è stata però promessa in sposa dal re tiranno al figlio maggiore Iphicles, fratello dell’eroe. Una volta venuto a conoscenza della grandiosità del proprio destino, il giovane semidio sarà posto di fronte a una scelta: fuggire con il suo vero amore o realizzare il suo destino e diventare il più grande eroe di tutti i tempi.

[divider]

Dallas Buyers Club

* * * 1/2 -

(mymonetro: 3,50)

Matthew McConaughey porta anche troppo sulle sue spalle un film che dimentica gli altri personaggi

Consigliato: Sì*media giudizi di pubblico, critica e dizionari.
Un film di Jean-Marc Vallée. Con Matthew McConaugheyJared LetoJennifer GarnerDenis O’HareSteve Zahn.

continua»

GenereDrammatico, produzione USA, 2013. Durata 117 minuti circa.
Da giovedì 30 gennaio al cinema.Ron Woodroof vive come se non ci fosse un domani, non credendo alla medicina ma professando solo la religione della droga e dell’alcol. La scoperta di non avere realmente un domani a causa della contrazione del virus HIV apre un calvario di medicinali poco testati e molto inefficaci, fino all’estrema soluzione di sconfinare in Messico alla ricerca di cure alternative. Lì verrà a conoscenza dell’esistenza di farmaci e cure più efficaci, ma non approvate negli Stati Uniti, che deciderà di cominciare ad importare e vendere a tutti coloro i quali ne abbiano bisogno, iniziando un braccio di ferro legale con il proprio paese.

[divider]

I segreti di Osage County

* * * 1/2 -

(mymonetro: 3,50)

Dramma familiare che trasferisce sapientemente sullo schermo, grazie anche al paesaggio, l’opera teatrale di Tracy Letts

Un film di John Wells [I]. Con Meryl StreepJulia RobertsEwan McGregorChris CooperAbigail Breslin.

continua»

GenereDrammatico, produzione USA, 2013. Durata 119 minuti circa.
Da giovedì 30 gennaio al cinema.In una casa nelle campagne dell’Oklahoma l’anziano poeta Beverly descrive alla neoassunta Johnna la situazione familiare: lui è un forte bevitore ma questo suo vizio è tollerato dalla moglie Violet che fa un uso smodato di pillole. Un evento inatteso farà sì che Violet, ammalata di cancro alla lingua, debba rincontrare tutte insieme le proprie figlie con i loro compagni. Non sarà una pacifica riunione di famiglia.

[divider]

La gente che sta bene

* * * - -

(mymonetro: 3,00)

Favola nera con tocchi di comicità extradark e rapide pennellate di ironia

Un film di Francesco Patierno. Con Claudio BisioMargherita BuyDiego AbatantuonoJennipher RodriguezLaura Baldi.

continua»

Genere Commedia, produzione Italia, 2014. Durata 105 minuti circa.
Da giovedì 30 gennaio al cinema.Umberto Dorloni è un avvocato d’affari nella Milano che si finge impermeabile alla crisi. È un tipo senza scrupoli, pronto a licenziare i “collaboratori” meno produttivi e a fare lo sgambetto ai partner del suo studio legale di grido. Ma il capo non lo stima, la moglie Carla è stanca delle sue disattenzioni, la figlia preadolescente Martina si ribella e il figlio Giacomino simula malori letali. Umberto però resta convinto di far parte della “gente che sta bene”, quanto a denaro e a sanità mentale. Dietro la sua parlantina assordante, dietro il suo sguardo sfuggente si intravvede la paura di un uomo che annaspa per rimanere a galla e nascondere a se stesso l’evidenza che la sua vita non è quella che voleva. A scoperchiare il vaso di Pandora è il licenziamento improvviso, che dà inizio ad una serie di mosse da parte di Umberto per recuperare terreno e non cadere vittima della crisi, come tutti.

[divider]

Il segnato

Spin-off latinoamericano della saga di Paranormal Activity

Un film di Christopher B. Landon. Con Andrew JacobsJorge DiazGabrielle WalshRenee VictorNoemi Gonzalez.

continua»

Genere Horror, produzione USA, 2014. Durata 84 minuti circa.
Da giovedì 30 gennaio al cinema.Dopo esser stato “segnato”, Jesse viene inseguito da misteriose forze mentre la sua famiglia cerca disperatamente di salvarlo.

[divider]

The Pervert’s Guide To Ideology

Un film di Sophie Fiennes. Genere Documentario, produzione Gran Bretagna, Irlanda, 2012. Durata 134 minuti circa.
Da giovedì 30 gennaio al cinema.”Ideologia”: quasi una bestemmia, nei nostri tempi ingenuamente o colpevolmente laici. Ma davvero pensiamo di poter ancora definire “realtà” quella in cui viviamo? Non sarà piuttosto una “entità virtuale”, manipolata dalle immagini dei media? L’esperta costruzione narrativa di Slavoj Zizek diventa in questo film decostruzione rivelatrice del “deserto del reale”, provandoci spezzone dopo spezzone quanto la nostra percezione sia alterata dai messaggi subliminali sottostanti alle immagini. Convincente e istrionico, Zizek utilizza gli stessi mezzi contro cui ci ammonisce, demistificandoli. E a sei anni di distanza da The Pervert’s Guide to Cinema, con questa nuova provocatoria guida sempre diretta da Sophie Fiennes, continua a riflettere sul ruolo che hanno il cinema e la televisione nella costruzione delle ideologie e torna a stravolgere il nostro sguardo sulla realtà.

Clicca per commentare

E tu cosa ne pensi?

Seguici

Scarica l’app ufficiale di lemontube

Abbonati Gratis

Unisciti a 17.311 altri iscritti

Top 5 Articoli del mese

Autori

Vai su